L’isola che non c’è. Spazio di apprendimento e gioco.

Pubblicato il: 4 Giugno 2020

L’emergenza sanitaria non ferma i servizi della cooperativa, ma li trasforma.

A causa del distanziamento sociale imposto per tutelare la salute della collettività, alcune delle attività educative si sono spostate sulla piattaforma online L’Isola che non c’è, un contenitore di proposte educative, di gioco e di intrattenimento per non sprecare questo tempo “sospeso”, continuare ad imparare e, soprattutto, restare in contatto con gli educatori.

Tutte le proposte presenti sul portale sono realizzate da educatori, coordinatori e professionisti della cooperativa La Sorgente che in questi giorni hanno messo a disposizione le proprie competenze sperimentando nuovi format.

Questo progetto è molto ambizioso e sta mettendo alla prova tutti: gli organi direttivi, i coordinatori, gli educatori, gli utenti. Tutti siamo costretti a cercare nuove modalità per restare in contatto, non sentirci soli e continuare a condividere con altri alcuni momenti della nostra vita.

Per poter garantire questo servizio, migliorarlo e proporre sempre nuove attività, abbiamo bisogno del sostegno di tutti. È possibile sostenere il progetto L’isola che non c’è acquistando gadget solidali, portachiavi a forma di cuore, gentilmente realizzati a mano da Sandra Begni e confezionati dalle persone con disabilità.

Il contributo di 5€ viene devoluto interamente alla cooperativa e ci permetterà di migliorare la piattaforma, raggiungere più persone, favorire l’apprendimento a distanza, promuovere contenuti formativi per le famiglie.
Per acquistare i gadget è possibile contattare il 333 776 1378.

La realizzazione dell’Isola che non c’è è frutto anche delle preziose competenze messe a disposizione da Paolo Asquino, che ci teniamo a ringraziare per la disponibilità.

Clicca e scopri L’isola che non c’è